Le Porte

LE PORTE

Portfolio

A Giano, divinità romana delle porte, dei ponti, dei passaggi, delle soglie, ma anche dei viaggi e dei nuovi inizi.

Un nuovo inizio

Le porte hanno una dualità unica, separano e uniscono. Ma se quelle aperte si dimenticano mentre si attraversano, quelle chiuse ci rapiscono. Lasciano il gusto amaro di un amore non corrisposto. Senza chiedere mai, separano il passato dal futuro, che ci piaccia o no. Nei segni incisi sulla superficie leggiamo il tempo trascorso, sull’ottone consumato le volte che sono state sfiorate. Dietro di loro tante storie, e andandocene via, non possiamo resistere dall’immaginarcene qualcuna.

Passi echeggiano nella memoria,
lungo il corridoio che mai prendemmo,
verso la porta che mai aprimmo.
T.S Eliot

0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
2021 © All rights reserved
Tutti i diritti riservati.

Richiedi una quotazione per la stampa a info@fabiopolimeni.it

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.

È vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.